Consigli per la scelta di un furgone

come scegliere un furgone

La scelta di un furgone per un’impresa commerciale rappresenta un crocevia importante non soltanto dal punto di vista finanziario, ma soprattutto dal punto di vista funzionale. Infatti è preferibilmente quest’ultimo aspetto che deve avere preponderanza nella decisione, in base al servizio che il veicolo dovrà sostenere.
I parametri di scelta sono diversi e maggiori sono le variabili che è bene tener presente, pensando non soltanto ad un tempo breve ma proiettando piuttosto l’analisi verso un arco temporale più lungo anche in relazione al metodo di pagamento scelto, finanziamento, noleggio o altro.

I parametri di scelta di un furgone

Di primaria rilevanza è sicuramente la funzione che vorrai fare svolgere al tuo furgone in quanto ci sono veicoli commerciali più idonei a semplici trasporti e consegne e altri maggiormente predisposti per “lavori” più dinamici, come interventi tecnici o di manutenzione, dedicati ad artigiani o professionisti. La prima questione da considerare è quindi la professione che svolgi, la quale influenza molto la tipologia di furgone da scegliere.

Altro parametro da valutare è la capacità di carico disponibile. Solo successivamente si dovrebbero valutare le caratteristiche tecniche motoristiche e la parte finanziaria.

La funzionalità di un furgone

La scelta di un furgone deve assolutamente dipendere dalla tipologia di servizio e quindi risulta determinante decidere la natura del lavoro da svolgere con il proprio mezzo. Per fare un esempio: se devi soltanto trasportare della merce da un luogo a un altro, devi scegliere il furgone in base alla tipologia dei prodotti da trasportare preferendo ampi volumi di carico, spazi quanto più regolari possibili e ampie aperture con anche delle porte laterali che possano agevolare il carico e lo scarico.

Diversamente, se la funzione richiesta è per servizi di altro genere, come possono essere ad esempio quelli di un elettricista, di un idraulico, di un tecnico di manutenzione, dovrai preferire caratteristiche diverse, sia di carico che di motori e allestimenti.

Il vano di carico di un furgone

Un veicolo commerciale può presentare differenti vani di carico a seconda innanzitutto della tipologia di furgone: ne esistono di diverse dimensioni, dai piccoli a quelli più grandi, ma l’importante è che, indipendentemente dalla dimensione, il furgone possa soddisfare le tue esigenze, le quali devono essere ben chiare fin dall’inizio.
Per un’azienda di trasporti si preferiscono grandi furgoni, magari meno agili nel traffico cittadino ma sicuramente più improntati ad un utilizzo su ampio raggio d’azione. Potendo caricare diversi pacchi è possibile ottimizzare i tempi di consegna e proprio per questo motivo saranno fondamentali le dimensioni del furgone e il volume trasportato espresso solitamente in metri cubi. Di conseguenza il furgone dovrà avere un telaio molto robusto per poter sopportare grandi pesi anche per lunghi tratti.

Diverse saranno le caratteristiche richieste a un furgone per altre tipologie di servizi, in quanto un elettricista, un falegname, un idraulico, oppure un tecnico di manutenzione, avranno necessariamente esigenze differenti rispetto al mero trasporto merci. L’utilizzo del veicolo commerciale sarà più dinamico e dovrà avere un agilità molto più spiccata per muoversi al meglio tra le vie cittadine, per entrare in cancelli ad uso abitativo e per poter consentire di trovare facilmente gli attrezzi del mestiere. In questo caso basterà un furgone di modesta grandezza, che non abbia caratteristiche particolari per essere in grado di trasportare grandi pesi e grandi volumi, ma soltanto l’occorrente affinché il professionista possa svolgere il suo operato.

I furgoni speciali

Esistono sul mercato dei furgoni speciali che è possibile scegliere nel momento in cui vi sono delle esigenze specifiche. Se sei un meccanico e hai intenzione di implementare la tua attività con un’officina mobile, oppure se devi acquistare un furgone per una clinica, se sei titolare di un’azienda che offre servizi alimentari, o se la tua intenzione è quella di vendere al mercato, non puoi pensare di acquistare un furgone standard, perchè non sarebbe in grado di assolvere a quanto richiesto dal servizio.

I veicoli commerciali speciali sono attrezzati specificatamente per lo svolgimento di alcune professioni e possono avere degli accessori indispensabili, come ad esempio la possibilità di una cella refrigerata utile nel caso di trasporti alimentari, oppure eventuali attacchi e scomparti nel caso fosse adibito ad un officina mobile per il pronto intervento su strada, o ancora possono essere modificati a dovere nel caso in cui il furgone rappresentasse il mezzo di lavoro o lo stand per un banco del mercato.

I parametri tecnici per la scelta del furgone

Una volta inquadrati e definiti i parametri funzionali relativi alla tipologia di carico e alle dimensioni, è importante poter integrare un’analisi che riguardi gli aspetti tecnici e motoristici del veicolo. E’ infatti illogico poter pensare di acquistare un furgone di poca potenza se il carico sarà particolarmente pesante oppure se i luoghi da raggiungere saranno particolarmente ostici. E’ bene quindi valutare anche i tragitti che si dovranno percorrere e di conseguenza fare una scelta di motore e allestimento. Nel caso in cui si pensa di percorrere tratti di strada lunghi, qualche comfort nell’abitacolo non guasta come ad esempio il condizionatore, qualche aiuto alla guida e sedili che postano ridurre lo stress e la fatica fisica del viaggio. Diversamente se il furgone verrà utilizzato per pochi km muovendosi in paese (come nel caso in un idraulico o di un elettricista), allora a qualcosa è possibile anche a rinunciare, dato che con tutta probabilità il veicolo andrà a costituire un semplice mezzo di trasporto da un’abitazione a un’altra nello spazio di pochi istanti, intervallando l’intervento di lavoro.
Per questa seconda tipologia non sono certo necessari motori potenti; Una buona cavalleria tornerà utile per quei furgoni che devono servire lunghi viaggi e grandi carichi, in quanto capace di dare alla guida spunto e brillantezza, contribuendo ad un’ottimizzazione dei consumi di carburante.

Gi aspetti economici nella scelta di un furgone

Un ultimo parametro che ricopre comunque una buona importanza nella scelta di un furgone, riguarda la parte economico-finanziaria. L’acquisto rappresenta sicuramente un investimento e questo è, indipendentemente che si parli di una grande azienda oppure di un piccolo artigiano. Un veicolo commerciale identifica un mezzo di lavoro e quindi indirettamente una sorgente di reddito e di profitto; per questo motivo è importante cercare di ponderare l’aspetto commerciale cercando di massimizzare i benefici. Le concessionarie propongono diverse offerte promozionali con sconti elevati e bonus fiscali a seconda del tipo di modello e di alimentazione.

Un buon consiglio è valutare le varie offerte sul web, sia di acquisto, che di leasing o noleggio lungo termine di furgoni (vedi ad esempio le offerte per i veicoli commerciali su Finrent), facendosi i propri calcoli.

Bisogna però non farsi attrarre troppo dalle proposte in quanto esse richiedono sempre un’analisi aggiuntiva degli aspetti fiscali e finanziari. Un esempio tipico sono le campagne promozionali molto forti che spesso interessando i furgoni alimentati a gas, ma è giusto ricordare che tale tipologia di alimentazione riduce parzialmente il vano di carico. Quindi è necessario valutare se tale riduzione non possa comportare eventuali problemi durante lo svolgimento del lavoro.

Sempre dal punto di vista finanziario devi saper valutare il tipo di pagamento, oltre alla tipologia di acquisto. Noleggio a lungo termine, pagamento proprio, leasing o finanziamento, comportano gestioni fiscali differenti l’una con l’altra a seconda della ragione sociale dell’impresa. E’ un aspetto da tenere ampiamente in considerazione con attenzione anche perché l’acquisto del furgone è proiettato nel tempo.